SynergyO2 e la produzione di NITROSSIDO D’AZOTO

Le inserzioni pubblicitarie parlano di “bruciore muscolare perpetuo”, aumento del flusso sanguigno, recupero totale, maggior assorbimento d’ossigeno e accumulo di massa muscolare.

Gli integratori di ossido d’azoto (o nitrossido, NO) dovrebbero permettere di ottenere un fisico più forte, più magro e più muscoloso, ma… sarà tutto vero?
È capitato molte volte, in passato, che anche i prodotti più promettenti svanissero nel tempo come bolle di sapone.
Contrariamente a quanto previsto da molti esperti, qualche anno fa, riguardo all’efficacia degli integratori di NO, i dati attualmente disponibili sembrano deporre a favore di questi prodotti.

La storia del NO assomiglia molto a quella della creatina.
Entrambe queste sostanze sono state riconosciute dal mondo scientifico molto prima della loro esplosione sul mercato degli integratori.
Entrambe sono state accolte inizialmente con MOLTA PRUDENZA e scetticismo, per poi essere dichiarate EFFICACI GRAZIE ALLA ESPERIENZA PERSONALE degli atleti e all’evidenza scientifica (sebbene i dati relativi alla creatina siano molto copiosi, essendo apparsa molto prima).
Entrambe continuano a fornire una miriade di benefici che hanno applicazioni sanitarie ed atletiche ed entrambe vengono vendute in ingente quantità sugli scaffali dei negozi di integratori di tutto il mondo – una chiara indicazione del fatto che gli acquirenti sono soddisfatti dei risultati raggiunti.

Dopo anni di approfondite ricerche, gli scienziati hanno dimostrato una volta per tutte che L’OSSIDO DI AZOTO E’ UNO DEI PRINCIPALI “MESSAGGERI” dell’organismo e che governa tutta una serie di attività corporee: dalla regolazione del flusso sanguigno alla contrazione dei muscoli, dalle segnalazioni nervose alla crescita muscolare, solo per fare qualche esempio.

Tuttavia, sebbene questa molecola svolga funzioni inequivocabilmente importanti, la domanda è la seguente:
SI PUO’ SPINGERE VERAMENTE L’ORGANISMO A PRODURRE UNA QUANTITA’ MAGGIORE DI OSSIDO DI AZOTO?
COME SI OTTIENE L’OSSIDO DI AZOTO?

L’OSSIDO DI AZOTO NON SI PUO’ OTTENERE COSI’ FACILMENTE E NON SI Può SEMPLICEMENTE ANDARLO A COMPRARE
Si tratta, infatti, di un gas prodotto dall’organismo a partire dall’ARGININA, l’aminoacido di cui sono composti gli integratori di NO, che sono fondamentalmente dei prodotti a base di arginina.

Qualcuno potrà rimanere sorpreso – anche un po’ deluso – da questa rivelazione, perché l’arginina viene venduta sotto forma d’integratore da molto tempo ed è presente da ancora più tempo in alimenti proteici come carne, pollame, latticini, pesce e uova. Probabilmente ciascuno di voi assume già una dose di 5-10 g di arginina al giorno, in base all’apporto proteico previsto; purtroppo, però, SOLO UNA PICCOLA PARTE DELL’ARGININA CONSUMATA VIENE TRASFORMATA IN OSSIDO D’AZOTO ALL’INTERNO DELL’ORGANISMO, non solo a causa della scarsa biodisponibilità di questa sostanza – vale a dire che l’arginina NON VIENE FACILMENTE ASSORBITA ed inviata nei posti giusti dell’organismo – ma anche per il fatto che l’arginina viene utilizzata per produrre molte molecole oltre al NO, tra cui la creatina e le proteine muscolari.

SynergyO2 contiene “ARGININA” assimilabile e disponibile, si rivela l’eccellenza nel potenziamento delle prestazioni sportive. Tiene conto dei requisiti antidoping presenti nei regolamenti atletici mondiali e non è un farmaco.

RICHIEDILO qui

 

Clicca qui e vedi SynergyO2 Sport oppure contattami con il modulo sotto
 
[vfb id=2]